Ermanna Montanari

Dimore delle voci – Ermanna Montanari

di Ermanna Montanari, IdaVinella, LeiliGalehdaran
Autore: Ermanna Montanari, Ida Vinella, Leili Galehdaran
Anno: 2013

Ermanna Montanari
La camera da ricevere
28 maggio, ore: 17
Presentazione:
Leili Galehdaran (dottoranda, Sapienza Università di Roma e poeta) e Ida Vinella( gruppo àcusma)
Dalla stanza dei travestimenti le arie e le figure degli spettacoli e del repertorio di una grande attrice: Fatima asina parlante, Rosvita dalla squillante voce, Madre Ubu che squittisce le sue invettive, l’instupidimento di Alcina, l’afasia di Arpagone, la spudoratezza di Tonina Pantani.

Nel casolare in cui vivevo da bambina c’era una stanza al pianterreno che si teneva sempre chiusa, chiamata la cambra da rizèvar, che per comprarla il nonno vendette la più preziosa mucca da latte della sua stalla. La camera si apriva solo due volte l’anno, a Pasqua e a Natale, per accogliere i parenti: i nonni materni, le zie vedove, i cugini dalla Francia, tutti abbigliati nei loro goffi vestiti della domenica.
La cambra da rizèvar, con l’andare del tempo, era diventata il nascondiglio dove, senza essere vista dagli abitanti della casa, potevo confidare le mie avventure canterine e i miei travestimenti che da lì iniziarono a prendere forma. Un luogo fragile, buio, non percorribile, denso di insidie
(Ermanna Montanari).
Fonda nel 1983 il “Teatro delle Albe” con Marco Martinelli, Marcella Nonni lavorando come autrice, attrice e scenografa, in un percorso che caratterizza la compagnia attraverso il filo doppio della ricerca e della tradizione, invenzione di linguaggi contemporanei e attenzione al proprio patrimonio etnico.
Nel 1986 è autrice e unica interprete di Confine, spettacolo ispirato ai racconti di Marco Belpoliti. Nel 1991, il Teatro delle Albe fonda “Ravenna Teatro”, “Teatro Stabile di Innovazione”, per il quale dal 1991 al 1995 Ermanna Montanari cura la direzione artistica del progetto Il linguaggio della dea.
Ha pubblicato sulle riviste LapisRigaIl sempliceThe Open PageLo Straniero.
Nel 2009 le viene assegnata la direzione artistica del Festival di Santarcangelo, assieme a Chiara Guidi (Socìetas Raffaello Sanzio), Enrico Casagrande (Motus) nell’ambito del progetto triennale “Santarcangelo 2009-2011.
Vincitrice del Premio Ubu come miglior attrice nel 2000, 2007, 2010.
LEZIONE-SPETTACOLO DI ERMANNA MONTANARI COMPLETA