gruppo acusma articoli teatro antico

In questa sezione si segnalano le attività legate allo studio del suono nel teatro antico.


gruppo acusma audio

In questa sezione vengono archiviati i documenti audio relativi agli spettacoli che alcune compagnie, da noi interpellate, hanno scelto come esempi validi di sperimentazione sonora e/o vocale


gruppo acusma audio

In questa sezione si raccolgono testi pertinenti allo studio del registro sonoro e vocale, a partire da quelli elaborati dai componenti del gruppo àcusma



GRUPPO ACUSMA

Acusma è il nome di un gruppo che si è formato, intorno al lavoro di ricerca portato avanti da Valentina Valentini all’università “La Sapienza” di Roma, nell’ambito dei suoi corsi di laurea triennale e magistrale dedicati alle Arti elettroniche e digitali e Performative. Tale investigazione procede attraverso tesi di laurea e dottorali sul registro sonoro nelle opere video (sia monocanale che installazioni multimedia) e negli spettacoli teatrali -alcune ancora in corso- ; il laboratorio “Drammaturgie sonore” volto a tracciare un panorama dell’universo sonoro contemporaneo, delle sue pratiche compositive, del pensiero che lo sostiene e delle sue connessioni e ramificazioni interdisciplinari (negli anni 2010-11-12); una ricerca di Ateneo “La vocalità nel teatro antico e contemporaneo”(2011 e 2012) che coinvolge studiosi dei Dip. di Scienze dell’Antichità e di spettacolo. Da tale contesto di studi volto a elaborare metodologie e strumenti di ricerca, a verificarle in relazione a specifiche produzioni videografiche e teatrali, a confrontarle attraverso colloqui e dialoghi con artisti, è nata l’idea di realizzare un sito web che permettesse di condividere tali percorsi, socializzarli e arricchirli di ulteriori apporti. Il sito quindi come ulteriore strumento di “promozione” di un pensiero e di una pratica di studio sul registro sonoro in ambito videografico e performativo, volto ad attrarre materiali e documenti sonori, in prospettiva di fondare una idea di archivio sonoro, di dimore delle voci del teatro, di stimolare una attenzione e cura verso questa dimensione fin’ora completamente fusa con il visivo e priva di autonomia. Costruire un sito è molto diverso che pubblicare un libro: i materiali che vi depositiamo sono in divenire, modificabili, in rapporto all’avanzamento/regressione delle conoscenze che si acquisiscono o si perdono…

COSA INTENDIAMO PER DRAMMATURGIE SONORE NEL TEATRO

L’insieme verbalità/vocalità e musica-suono (sintetica/ acustica, prodotta dal vivo/ registrata) degli spettacoli teatrali,la musica, le voci e i rumori che costruiscono lo spazio teatrale come spazio acustico. In particolare la voce soggetta al regime di timbro, intensità, altezze, durata, alla prosodia, al ritmo, da trattare congiuntamente con la musica, i rumori e il ritmo, il tutto inscindibile dal continuum delle azioni sceniche e dai linguaggi da cui sono veicolati.

DRAMMATURGIA SONORA NELLE OPERE VIDEO

è il movimento dei suoni concreti, sintetici, vocalici, prodotti dal corpo, oggetti, strumenti musicali acustici/elettronici, capace di far avanzare il piano drammatico di un’opera video, nella costruzione semantica e vettorializzandone l’espressività, autonomamente o interagendo con l’insieme delle tracce ottiche/sonore che compongono il mixage audiovisivo. La drammaturgia sonora emerge dal lavoro sulla morfologia spettrale del suono, sull’elaborazione dei suoi parametri fondamentali e del flusso temporale, sulla condotta vocale e quella dei gesti corporei, sul piano d’ascolto (utilizzo dei microfoni), sul montaggio e la spazializzazione.